PROGETTO

Le strategie di sviluppo della Provincia di Avellino privilegiano il territorio del Comune di Ariano per l’ospitalità di un’offerta formativa altamente qualificata riconducibile all’ambito del Polo di eccellenza turistico – alberghiero e agroalimentare, stante gli insediamenti produttivi diffusi nell’area di sviluppo del territorio comunale e dei comuni contermini, legati ad una vocazione agricola. La filiera agroalimentare è una risorsa dei territori della cosiddetta città dell’Arianese che punta, attraverso le certificazioni, ad uno sviluppo rurale equilibrato tramite le innovazioni nel settore. Il potenziamento, dunque, del turismo enogastronomico è uno degli strumenti di sviluppo economico che trova nell’ampia gamma di prodotti locali, agricoli e di trasformazione, supporto e sviluppo. In quest’ottica emerge la necessità di figure professionali che siano in grado di valorizzare e incentivare questa realtà. Il concorso nasce da queste premesse contenute nell’ accordo tra Provincia di Avellino e Comune di Ariano Irpino, il quale ha scelto di avvalersi del supporto scientifico e metodologico dell’Università IUAV di Venezia, attraverso un convenzione che individua quale responsabile scientifico del progetto Fernanda De Maio .

Il concorso internazionale per la realizzazione del polo scolastico di eccellenza alberghiero  ed  agroalimentare di Ariano Irpino vuole essere un esempio di buone pratiche che, partendo dal tema molto sensibile dell’edilizia scolastica, possa determinare una sperimentazione virtuosa che sappia cogliere aspetti innovativi in diversi campi, per migliorare la qualità della città e della vita di coloro che vi abitano.

OBIETTIVI

GENERALI

Il nuovo polo scolastico di eccellenza alberghiero ed agroalimentare ha l’obiettivo di risanare un’area altrimenti in stato di obsolescenza e di favorire il permanere della popolazione residente in questa parte della città.  Il tutto in linea con la visione strategica del Comune che detta come indirizzi progettuali, che sovrintendono la trasformazione urbana, in termini spaziali, relazionali e quantitativi, ipotesi di trasformazioni volte a riqualificare l’area nodale di Piazza San Francesco, con una energica presenza di spazi per la cultura, ritenuti fattori ineludibili per il rilancio della città nel suo più vasto contesto provinciale e regionale. Si dovrà, dunque, partire dalla consapevolezza che il progetto della nuova sede dell’istituto scolastico è un progetto urbano volto a costruire uno spazio pubblico sul quale fondare lo sviluppo della città.

ARCHITETTONICI

Il Comune con il concorso di progettazione intende valorizzare il sistema delle piazze di Ariano Irpino, attraverso l’opportunità di ridisegnare i volumi prospettanti su Piazza San Francesco come luoghi di aggregazione sociale da connettere con le altre piazze di Ariano, e potenziare su via D’Afflitto le funzioni pubbliche occasionali o che si svolgono prevalentemente in ore diurne anche nei giorni festivi, mediante la progettazione di uno spazio che amplia lo spazio aperto della strada anche se coperto o semi coperto.

SOCIO-URBANISTICI

La redazione del nuovo progetto non può prescindere dal considerare il contesto urbano in cui va ad inserirsi e dalla storia che il luogo evoca, soprattutto per il legame e i ricordi che legano i cittadini arianesi al vecchio complesso. La progettazione del nuovo edificio, dovrà pertanto tener conto dei valori storici, culturali che il complesso ha rappresentato e tuttora rappresenta per l’intera collettività, raggiungendo l’obiettivo di trasferire nella struttura nascente, tale eredità acquisita e consolidata.

SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

La pianificazione e la progettazione dell’intervento di costruzione, deve essere affrontata con un approccio che consenta di valutare gli effetti e minimizzare gli impatti sull’area e sulle attività che si svolgono all’interno dell’area cittadina circostante, data la posizione strategica dell’immobile. Pertanto nella fase di realizzazione dell’intervento è importante tener conto in maniera puntuale delle metodologie costruttive nonché individuare le misure di mitigazione più appropriate al fine di evitare ripercussioni sugli equilibri ambientali in contesto urbano sensibile.

FUNZIONALI DI GESTIONE E MANUTENZIONE

Gli spazi progettati dovranno risultare totalmente e facilmente accessibili e fruibili oltre che dagli alunni, docenti, personale scolastico e famiglie, anche dal pubblico che può usufruire della struttura negli orari di chiusura della scuola, per attività aperte all’intera collettività. Gli ambienti dovranno essere concepiti secondo criteri di semplicità e razionalità dell’uso, con immediata identificabilità delle funzioni e dei percorsi. Il progetto deve prevedere idonee soluzioni al superamento delle barriere architettoniche da parte di persone con ridotte o impedite capacità motorie e le fasce di utenza deboli quali gli anziani.

ENTE PROMOTORE

Comune di Ariano Irpino

Il Comune da statuto, in collegamento con altri Enti Locali, assume ed incentiva iniziative che concorrano allo sviluppo ed alla valorizzazione del Mezzogiorno d'Italia, della Regione Campania e della provincia irpina; favorisce il sistema produttivo locale ed una formazione professionale adeguata alla rapida evoluzione di tale sistema produttivo. Si impegna nel dicembre 2015 a realizzare un polo alberghiero ed agroalimentare di eccellenza nell’area dell’Ex Hotel Giorgione.

ENTE PROPONENTE

Provincia

di Avellino

La Provincia di Avellino determina nel novembre 2015 la costituzione di Poli formativi scolastici di eccellenza, dettando gli indirizzi in merito ad una proposta formativa integrata  per rispondere alla esigenza di alte competenze professionali a supporto delle principali filiere produttive del territorio e si impegna a finanziare il Polo di eccellenza della Città dell’Arianese.

IN COLLABORAZIONE CON

L'Università Iuav di Venezia è una università statale italiana fondata nel 1926. Si occupa di architettura, design, teatro, moda, arti visive, urbanistica e pianificazione del territorio.