Complesso Hotel Terrazze Giorgione

Il complesso conventuale di San Franceesco, parzialmente distrutt dal terremoto del 1930, fu oggetto di alcune proposte per riqualificare l’area.  Risale al 1938 la redazione del primo progetto, da parte degli ingegneri Francesco Guarino e Andrea Cozzo, che prevedeva la realizzazione di un albergo  composto da 40 stanze, il cinema da 600 posti, le sale giochi, il salone delle feste, la sala da musica, il bar e il ristorante.

I progettisti nella relazione facevano riferimento all’intenso “traffico dei viaggiatori per ragioni di affari e di commercio” che durante tutto l’anno affluivano numerosi ad Ariano Irpino, sottolineando la mancanza di un’adeguata struttura adatta ad ospitare anche i “forestieri e villeggianti che preferiscono la montagna” nei mesi estivi. Si dovrà attendere qualche anno, affinché sia avanzata una nuova proposta per la realizzazione di una moderna struttura turistico-ricettiva, in grado di offrire ospitalità e comodità di soggiorno, adeguandosi alle mutate esigenze dei tempi, con l’obiettivo di dare un impulso determinante per lo sviluppo commerciale e turistico della città di Ariano.

Il 1° febbraio 1947 il Comune cedeva a titolo gratuito al sig. Michele Giorgione, un suolo di circa 1.200 mq per la realizzazione del complesso alberghiero, al fine di accrescere la propria attività commerciale essendo già proprietario di un’industria dolciaria e affini.Il 18 maggio 1952, alla presenza di numerose autorità, fu inaugurato il complesso ’“Hotel terrazze Giorgione” e l’Arch. Roberto Pane presentando l’opera, sottolineò le numerose difficoltà che l’imprenditore dovette affrontare per realizzare l’opera. I lavori di sterro iniziarono il 28 ottobre 1949, e sin da subito numerosi furono gli imprevisti riscontrati per la presenza di “ben sette gallerie scavate nel sasso tufaceo in tempi antichissimi”, per il dispendio di denaro per il riempimento delle fondazioni e per erigere i muri di contenimento del terreno.

GIORGIONE-ANNI-40-50
da-Antonio-Alterio_Il-terreno-dove-sorse-il-Cine-Hotel-Giorgione

La struttura al pianterreno ospitava un cinema-teatro con bar, sala giochi e sala biliardo che si affacciavano lungo i portici prospicienti Via D’Afflitto – il principale asse viario di Ariano Irpino fin dalla sua fondazione anche nota come la “Strada Regia”–  oltre ad un’ autorimessa. Il complesso ricettivo, inoltre, era composto da: l’albergo su quattro livelli dotato di opportuni servizi igienici; il ristorante con ingresso su Via Mancini, dotato di varie sale; le suggestive terrazze panoramiche; la pizzeria – un ampliamento degli anni ’90 – con ingresso prospiciente il Piazzale San Francesco.

Il complesso ricettivo tra i più noti dell’intera Provincia, ha contribuito in modo determinante alla modernizzazione e allo sviluppo socio-economico dell’intera città, che dagli anni ’50 agli anni ’90 ha vissuto un momento di straordinario splendore proseguendo le proprie attività fino al 1999 quando, a causa di problemi economico-finanziari incontrati dai proprietari, ha cessato la propria funzione ricettiva,  ed è stato chiuso.

Tra il febbraio 2002 e il maggio 2015, Il complesso immobiliare dell’ex Hotel terrazze Giorgione, acquistato dal Comune che ne riconosceva il valore di “richiamo per i turisti e visitatori oltre che elemento importante di incentivazione sotto l’aspetto economico e sociale del centro storico”, è stato oggetto di numerosi tentativi di recupero e rilancio come struttura ricettiva, fino a quando la giunta comunale ha deciso di approvare lo studio di prefattibilità della professoressa Cipriano e di assumere ogni utile iniziativa “atta a reperire le necessarie risorse finanziarie, attraverso il coinvolgimento di tutti gli Enti comunitari, nazionali, regionali, provinciali e/o quelli istituzionalmente preposti alle valorizzazioni immobiliari …. affinchè si pervenga alla concretizzazione dell’idea progettuale di allocare un Istituto Professionale Alberghiero – Ristorativo nell’area in questione”, concedendo a tale scopo il diritto di superficie novantanovennale dell’area a condizione di perseguire nell’attuazione dell’intervento un’alta qualità architettonica del complesso scolastico, con l’obiettivo di realizzare un polo di eccellenza.

La stipula di un accordo tra la Provincia di Avellino  e il Comune di Ariano Irpino ha consentito di reperire dodici milioni di euro (€12.000.000,00) per la realizzazione del polo scolastico di eccellenza alberghiero ed agroalimentare per la città dell’arianese, con i quali è stato possibile procedere alla demolizione del complesso immobiliare in stato di irrecuperabile obsolescenza – terminata a Febbraio 2017 – e di procedere ad istituire il concorso internazionale di progettazione in oggetto.